L’XRP di Ripple potrebbe essere il prossimo Crypto Futures Market

I futures sui Bitcoin potrebbero essere stati lanciati con una tremenda fanfara – ma i futures su XRP, d’altra parte, non così tanto.

In effetti, la startup britannica Crypto Facilities ha gestito un mercato dei futures per la terza criptovaluta al mondo, sviluppata da Ripple Inc.,  da quasi 18 mesi . E mentre il CEO della compagnia, Timo Schlaefer, è rimasto a bocca aperta sul prodotto fino ad ora, vede tendenze nei dati recenti che indicano che l’adozione di future XRP potrebbe essere all’orizzonte.

“Disponiamo di buoni ordini”, ha detto Schlaefer a CoinDesk, “e stiamo collaborando con alcuni dei grandi market maker per attirarli ulteriormente”.

Infatti, quando i bitcoin erano ancora a pochi mesi dall’acquisizione dei primi derivati ​​di bitcoin regolati da Commodity e Futures Trading Commission (CFTC)  , la società di Schlaefer aveva tranquillamente stretto una partnership con Ripple e lanciato i futures XRP – il suo secondo prodotto di futures in criptovaluta dopo bitcoin da regolare sotto il Regno Unito. Conduct Authority (FCA).

Successivamente, quando i giganti delle commodity di Chicago Cboe e CME Group hanno aperto iloro primi futures bitcoin a dicembre, i future XRP di Crypto Facilities hanno scambiato $ 14,2 milioni in volume al mese. E nel momento in cui il primo contratto di futures bitcoin di Cboe è scaduto a gennaio, i futures XRP di Crypto Facilities sono quasi raddoppiati in volume a $ 24,6 milioni.

Eppure, pochi al di fuori del pool di investitori della società sapevano che i futures venivano scambiati, molto meno con quel tipo di volume. Ora, sembra che stia cambiando con la società in pista per un altro mese positivo, e altri che esplorano i contratti.

“La liquidità è cresciuta parecchio”, ha detto Schlaefer, aggiungendo:

“Abbiamo visto crescere il nostro volume fino a febbraio e aspettiamo che marzo stabilisca un nuovo record”.

Rispecchiare il prezzo

Mentre Schlaefer non rivela le identità dei grandi market maker che la compagnia sta attualmente processando, i dati che ha fornito in esclusiva a CoinDesk danno un’occhiata a come l’offerta è cresciuta – e in gran parte rispecchia il prezzo della XRP stessa.

Ad esempio, il volume dei futures XRP regolati in contanti, che la società ha lanciato ufficialmente nell’ottobre 2016, era relativamente piatto da mese a mese fino a marzo 2017.

Questo è il momento in cui il volume dei future XRP è più che triplicato a $ 3,08 milioni e quadruplicato a $ 12,1 milioni il mese successivo. Nello stesso periodo, il prezzo di XRP ha registrato una crescita simile, passando da $ 0,03 ad aprile a $ 0,34 a metà maggio, prima di ridursi sostanzialmente.

Ma poi di nuovo nel gennaio 2018, il volume dei futures ha rispecchiato gli aumenti dei prezzi di XRP, salendo a 24,6 milioni di dollari in quanto il prezzo della criptovaluta ha raggiunto il record di 3,53 dollari.

XRP Futures, Crypto Facilities

E secondo Schlaefer, mentre il numero di investitori registrati in futures su XRP, tra le 2.000 e le 3.000 persone, sembra piccolo, egli stima che coloro che investono nel prodotto comprendono circa il 30 percento del numero totale di investitori di Crypto Facilities.

Poiché la maggior parte di questi scambi rientra nella categoria degli investitori al dettaglio, XRP rappresenta anche un’opportunità di crescita per l’azienda e, secondo Schlaefer, l’industria in generale.

“Vogliamo ancora ottenere una base di utenti più diversificata”, ha affermato. “Ma sta andando nella giusta direzione.”

Continuo slancio

E c’è motivo di credere che altri prodotti potrebbero essere all’orizzonte.

Già, il gruppo CME, valutato a $ 55 miliardi, ha stabilito un precedente di collaborazione con Crypto Facilities per il lancio del proprio bitcoin futures.

Mentre un rappresentante di CME Group ha rifiutato di commentare se la società sta esplorando i future XRP in particolare, ha partecipato a Ripple nel $ 55 milioni di investimenti della serie B nel 2016. Poco dopo, anche l’ex capo dei metalli preziosi e delle opzioni di metalli presso il CME Group si è  unita a Ripple il suo capo dei mercati XRP.

Cboe è stato anche non impegnativo nelle sue risposte alle domande. In risposta all’inchiesta di CoinDesk sui futures XRP, un portavoce di Cboe ha ribadito le dichiarazioni  del direttore esecutivo della compagnia , che lo scorso anno ha affermato che lo scambio era aperto all’aggiunta di ulteriori opzioni di criptovaluta.

Ma potrebbero essere le startup focalizzate sul caso d’uso che è il primo ad abbracciare finalmente XRP.

Paul Chou, co-fondatore e CEO di LedgerX, un fornitore di derivati ​​bitcoin regolati da CFTC, ha detto che la sua società sta esplorando la possibilità di futuri XRP. LedgerX ha lanciato il primo prodotto derivato di bitcoin regolamentato e regolato fisicamente lo scorso anno e da allora ha scambiato $ 100 milioni in volume nozionale.

Manipolazione futura

Eppure, Chou ha accennato alle riserve che potrebbero rallentare l’adozione.

Ad esempio, ha affermato che la decisione dell’azienda di aggiungere i futures XRP deriverà principalmente dalla sua analisi della “concentrazione delle partecipazioni” di XRP.

In effetti, la ragione della preoccupazione di LedgerX riflette l’apprensione più ampiamente diffusa all’interno della comunità di criptovaluta su Ripple Inc. e il suo controllo su XRP. Per uno, i dipendenti di Ripple potrebbero detenere grandi quantità di criptovaluta.

Come tale, in risposta alla domanda dei clienti “che stanno sicuramente informandosi su XRP”, ha detto Chou, la società ha istituito un gruppo per indagare.

In particolare, il gruppo sta valutando il potenziale che coloro che detengono grandi quantità di XRP potrebbero manipolare il prezzo, soprattutto se i contratti futures sono regolati in contanti.

Chou ha concluso:

“L’assestamento fisico evita questi problemi perché non sei legato a un prezzo astratto che potrebbe o non potrebbe essere manipolato. O vuoi la crittografia, o non lo fai.”